domenica 20 febbraio 2011

29

Il Pater Noster di Gian Burrasca


Padre nostro, che sei così lontano
sia santificato nelle azioni il tuo nome.
Venga il tuo regno finalmente,
ché bestemmia il tuo nome chi dice di fare la tua volontà!
Fregandosene del cielo, e distruggendo la terra.

Già oggi
il pane quotidiano ci sarebbe per tutti
se tu la facessi veramente pagare ai debitori:
tutti restituiscano il maltolto!
Solo questo serve.
Non devi perdonare, né far sconti, ad alcun torto.

Provvedi se puoi, e non indurci in tentazione.
Se no finisce che, per liberarci dal male,
facciamo la Rivoluzione.



29 commenti:

  1. Se il Padre Nostro fosse così,potrei persino diventare cattolico! Ciao Roby! :D

    RispondiElimina
  2. ahah! ciao von, dubito questa versione possa ricevere il viatico dalle autorità porporate. :D

    RispondiElimina
  3. Gian Dick..hahaha..bella la preghiera e bello anche il santino.
    Aggiungerei solo una parola:
    AMEN!

    RispondiElimina
  4. e ma poi mi salta la metrica, ahah! Amen è stato sostituito da "facciamo la rivoluzione", non so se mi ho stato spiegato :P

    RispondiElimina
  5. Ah beh seSSalta la metrica, allora ;)
    Facciamo la rivoluzione
    F L R !

    RispondiElimina
  6. ihihih! oh, sai che su certe cose noi dell'accademia del cacio e pepe nun se transige :)
    seSSalta è proprio una bella citazione, ahah! attinente devo dire, molto attinente

    RispondiElimina
  7. bravo Roby, attuale e vera...

    RispondiElimina
  8. ciao Marie, grazie. è proprio ispirata a quanto sta accadendo nel mondo, nemmeno a troppa distanza da noi poi...

    RispondiElimina
  9. uhm in questo paese siamo troppo distanti dalla rivoluzione...
    un saluto

    RispondiElimina
  10. grazie Zio per il self-control, ahah! immagino ti sia costato un certo sforzo...

    vero Ernest, solo perché non siamo alla fame, o meglio di gente alla fame ce n'è, ma poca e sparpagliata. occhio però a non tirare troppo la corda...

    RispondiElimina
  11. Vedo adesso, e fra un po' convinco altri a una preghiera collettiva. Grazie.

    RispondiElimina
  12. oddio Alberto, non vorrei mai passare per un santone eh! fai le debite premesse, mi raccomando :D

    RispondiElimina
  13. attualissima questa preghiera (?). Dovrebbe ascoltarla CHI DI DOVERE...

    RispondiElimina
  14. ciao Turista! eh, l'interrogativo che hai scritto ci sta proprio bene ;-)

    RispondiElimina
  15. Padre Nostro che sei nei Cieli.
    Salgo io o scendi tu?

    RispondiElimina
  16. forte Lorenzo! un commento proprio "Tuo" :)

    RispondiElimina
  17. Ormai io credo che neppure gli convenga scendere..... grande, ROBY!! Bacio, Cy

    RispondiElimina
  18. Padre nostro ascolta attentamente il RobyDick
    A men


    P.S.
    La similit'udine è impressionate in queste ore da me e da te :) Viva la poppa col pomodoro!

    RispondiElimina
  19. NostraDannus (che bel nick!), mi dai consigli per petting avanzato? la Poppa col pomodoro non l'ho mai provata, ahah!
    vero, ogni tanto tra i blog si creano queste convergenze parallele...
    ciao!

    RispondiElimina
  20. bella, ma l'ultima riga funziona in Africa, soltanto:(

    RispondiElimina
  21. già... ma qua da noi non abbiamo abbastanza fame e repressione da giustificare simili sollevamenti popolari.
    per ora...

    RispondiElimina
  22. non ne posso più di questa rivoluzione, basta parlarne, non ne posso più. Facciamola e basta.

    RispondiElimina
  23. pare qualcosa sia cominciato mario, in cabina elettorale, e speriamo prosegua :D

    RispondiElimina