martedì 11 maggio 2010

14

CCMDDA?

(è uno scritto giovanile, ero fidanzato, pischello e... sboccato)


ho dormito da te stanotte, ti ho svegliata che eri in coma farmalcoolico, ti preparo il caffé, te lo porto nel letto che puzza di sonno come la caverna d'un orso in letargo, mi racconti i tuoi sogni, poi ti dico "tranquilla, vado a farmi la doccia, devo anche lavarmi i denti che ho un alito che se bush mi scopre ti bombarda la casa", ho già aperto l'acqua però... mi chiami, mi chiedi di porgerti l'orecchio... e penso...
CCMDDA?

"cara, esco un attimo a comprare qualcosa. ti occorre niente?" le dico. lei mi fa la lista, scrive per eoni ed eoni producendo numero 2 prodotti in totale, scendo, ho già voltato l'angolo, sono fuori dalla portata delle sue corde vocali, penso "è fatta!", ma poi squilla il cellulare... è lei... e mi tocca ripensare...
CCMDDA?

che bella giornata è stata, in piscina, calda e pure rinfrescante, s'è parlato di progetti, idee per il futuro, mangiato gelati, bevuto cocktails a profusione, sono mezzo ciuco e non capisco più nemmeno l'orologio se è un misura-tempo o un conta-pulsazioni tanto le vene pompano sotto il cinturino, inebriato mi alzo a fatica dalla sdraio, preparo la borsa, faccio per avviarmi all'uscita con te ma... mi dici "siediti, senti questa cosa"... e non posso fare a meno di pensare...
CCMDDA?

ci siamo ingozzati come lupi d'inverno su un branco di cinghiali, è stata una bella serata, il brunello era straordinariamente buono quanto costoso, il vino rosso mi rende felice e loquace, ora andiamo a casa, sono stanco, mi avvio verso l'auto, ma... c'era un ultimo particolare da riferirmi... e penso...
CCMDDA?

abbiamo scopato che è stata una bellezza, ci siamo scambiati baci, carezze, parole dolci, lingue e genitali in ordine uguale ed inverso, mi rivesto e torno a casa mia, ma tu, mentre ho già varcato la porta, con la scorrevole dell'ascensore che si chiude provi un desiderio irrefrenabile, la blocchi, e con un visino dolce e appassionato mi dici... e io penso...
CCMDDA?

quando capirai che, nel momento che tutto s'è fatto, tutto s'è ingollato e, soprattutto, tutto s'è detto, forse è bello stare in silenzio e limitarsi a uno scambio di sguardi, godersi quell'epilogo con spirito monastico, un attimo di riflessione, una parola "fine", per chiudere un episodio e vivere un breve oblio prima che ne parta un altro...
ma tu no, perdio!, non sopporti la fine, nulla deve terminare
però ora sono stufo di pensare, te lo voglio urlare in faccia 


CHE CAZZO MI DEVI DIRE ANCORA?



14 commenti:

  1. che ci vuoi fare: c'è chi sa cogliere il meglio fra le magiche righe del non detto, e chi smetterà di ciacolare a 78 giri tipo cartone animato solo il fatal giorno in cui gli si esauriranno le pile come l'orsetto duracell del cazzo...
    CHE CAZZO TI DEVO DIRE ANCORA? :-))

    RispondiElimina
  2. AHAHAH! pensa Nicola, m'è venuto in mente 'sto pezzo oggi che ero da mia mammuccia a pranzo e avrà parlato 40' a ciclo continuo (non saprei dirti di cosa)... O_O

    RispondiElimina
  3. ahahahahahahahahahaha
    troppo forte ;D

    RispondiElimina
  4. queen, :D !!!

    grace, hai dimenticato nel tuo elenco le madri-di-figli-maschi-prematuramente-sposati-quindi-inevitabilmente-infelici-perché-lamammaèunasola. praticamente delle bobine da 24 pollici con l'autoreverse!

    RispondiElimina
  5. a me piace parlare con el donne, sono i maschi che mi sfibrano -_-

    RispondiElimina
  6. darko, tu sei l'uomo che ogni donna vorrebbe sposare, non fai statistica :)

    RispondiElimina
  7. @robydick:
    il problema sono la maggior parte dei maschi della mia citta, non sopporto le loro cazzate.

    RispondiElimina
  8. Non so dirti perchè ma mi ricorda un po la canzone di Bisio "e quella volta (una domenica d'ottobre)"... cmq piace lo stile di robydick giovane e sboccato (non così sboccato alla fine)

    RispondiElimina
  9. intendi rapput? http://www.youtube.com/watch?v=qQgIiIH7M7s
    be', effettivamente c'è analogia :D

    RispondiElimina
  10. maaaah alla fine te la sei sposata??? :))
    "ci siamo ingozzati come lupi d'inverno su un branco di cinghiali"...mi suona come se lei abbia abusato di te reTTalmente :D

    forte roby! ;)

    RispondiElimina
  11. sposata, ma mi sono dotato di anti-spam per le orecchie :)

    RispondiElimina
  12. però cherrridere immaginarti , tu in canotta porti il caffè a tutti gli amici blog che qui hanno scritto ahahhaahahhahah

    ovviament uno ad uno e immagginare i loro commenti :)))))

    RispondiElimina
  13. ahah! devo aprire un bar caffetteria con consegne a domicilio, me sa che è il mio meste' :D

    RispondiElimina